+39 089 252423 info@giardinodellaminerva.it

Tanacetum vulgare L. - Tanaceto

 

In passato, i fiori di Tanaceto erano impiegati nella medicina popolare soprattutto come vermifugo, ma anche contro emicrania, problemi digestivi e mestruali. L'assunzione di quantità eccessive, per esempio come abortivo, o dell'olio essenziale ha tuttavia provocato diverse gravi intossicazioni. Anche a dosaggi normali, il tujone presente nella droga può causare gravi effetti collaterali, per questo oggi l'utilizzo è raccomandabile solo in diluizioni omeopatiche, per esempio per esaurimento nervoso e crampi dei muscoli e degli organi interni. Sono state osservate anche allergie da contatto, probabilmente per la presenza di lattoni sesquiterpenici.

 

Citazioni

 

«Il tanaceto è efficace contro i dolori alla vescica e la ritenzione dell'urina. In questo caso, prendere una dracma di tanaceto e somministrarla con un nappo di vino ai pazienti senza febbre, mentre sarà necessario somministrarla con acqua calda a quelli con la febbre. Contro i dolori al petto e ai fianchi, tritare il tanaceto con del grasso e un po' di aceto e farne un impiastro. In tre giorni il disturbo scomparirà completamente. Per i dolori ai nervi, cuocere l'artemisia in olio comune e spalmare sulla parte che ne trarrà un benefico sollievo. Contro i dolori ai piedi, mangiare la radice con il miele. Starete sicuramente meglio. Contro ogni tipo di febbre, ungere il malato con il succo di artemisia mischiato con olio rosato ben caldo. È un rimedio molto efficace. Per rallegrare un bambino, bruciare sotto il suo lettino un fascio di artemisia. E per finire, è quasi impossibile elencare tutte le meravigliose proprietà di quest'erba».

[cit. Le livre des simples médecines, ms. 12322 Bibliothèque Nationale de Paris]



Immagine

Immagine

Tanacetum vulgare L. - Tanaceto

Pianta

Informazioni Generali

Orari Giardino della Minerva.
Da Martedì a Domenica: 09,30 - 20,00 | Lunedì: chiuso.