+39 089 252423 info@giardinodellaminerva.it

Lawsonia inermis L. - Hennè

 

Le foglie dell'henna producono il famoso colorante rosso che si impiega per dipingere il corpo e per colorare capelli, unghie, vestiti e, talvolta, le criniere dei cavalli bianchi arabi. Le foglie rinfrescanti e astringenti alleviano febbre, mal di testa, punture, dolori articolari e irritazioni cutanee. Le foglie hanno anche azione deodorante; sono portate sotto le ascelle dai Nubiani e raccomandate negli erbari medievali per curare "i piedi con un cattivo odore". La corteccia, le foglie e i frutti sono impiegati nella medicina popolare. L'olio ottenuto dai fiori, noto come Mehndi, è un profumo indiano e africano ed è impiegato nelle festività religiose arabe.

 

Citazioni

 

«Alcuni lo chiamano erroneamente scotano - è un arbusto dal quale si fa un olio verdastro, come appare in concordanza su Avicenna e Dioscoride - noi ci serviamo della polvere e delle foglie - il fiore è simile ai fiori di mirto se non che è in racemi ed è bianco tendente all’azzurro con odore acuto - Dioscoride: è un arbusto che ha foglie sui rami simili all’olivo ma più larghe e molli e più verdi e fiore bianco simile all’usnea di buon odore - seme nero simile all’actis. Si spalma nei capelli e divengono rossi - fa sulle ferite quello che fa il sangue di drago - si può anche masticare per curare l’alcola (pustole nella bocca)».

[cit. Mattheus Sylvaticus, Opus Pandectarum Medicinae, Venezia 1523, c. 352, Henne]



Immagine

Immagine

Lawsonia inermis L. - Hennè

Pianta

Informazioni Generali

Orari Giardino della Minerva.
Da Martedì a Domenica: 09,30 - 20,00 | Lunedì: chiuso.