+39 089 252423 info@giardinodellaminerva.it

Dracunculus vulgaris Schott -

Citazioni

«Dioscoride: foglie simili all’aaron ma più numerose e piccole - stelo di due cubiti vario come un serpente con lividure cioè macchie purpuree solide come un dito in cui c’è il seme simile al botruo (=grappolo d’uva) di colore verde - maturo diventa giallo e piccante - la radice è un bulbo con scorza sottile - luoghi ombreggiati e orti - Serapione (ripreso da Giovanni Mesue): c’è una maggiore e una minore - la maggiore è la serpentaria ed ha foglie crespe - la minore si chiama aaron, con foglie lisce».

[cit. Mattheus Sylvaticus, Opus Pandectarum Medicinae, Venezia 1523, c. 522, Luf]
Le due specie riportate nella descrizione di Serapione potrebbero essere la Dragontea (specie minore) ed il Gigaro scuro (specie maggiore).

Immagine

Immagine

Dracunculus vulgaris Schott -

Pianta
Image:

Informazioni Generali

Orari Giardino della Minerva.
Da Martedì a Domenica: 09,30 - 20,00 | Lunedì: chiuso.