+39 089 252423 info@giardinodellaminerva.it

Clinopodium vulgare L. - Clinopodio dei boschi

 

Il nome del genere deriva dal greco “κλίνω clino” inclino e “ποδειον podion” piedino (diminutivo di “πούς, ποδός”) anche col significato di stelo. L'epiteto specifico dal lat. 'vulgaris, -is, -e '( 'vulgus', volgo), per indicare che è una pianta comune Le foglie e le sommità fiorite esercitano azione tonica, stimolante e carminativa. Questa pianta viene indicata in particolare per trattare la cattiva digestione, le coliche e le emicranie, i disturbi gastrointestinali e delle vie urinarie. Viene utilizzata anche contro l’insonnia, il nervoso e lo stress. Per uso esterno, viene utilizzata in preparati per bagni deodoranti e tonificanti. Per uso culinario, vengono utilizzate le foglie, usate per insaporire cibi, salse, od anche per essere consumate in insalata. L'industria ricava dalle foglie un colorante giallo o bruno.

 

Citazioni

 

«Frutice sarmentoso di due palmi fuori terra - luoghi sassosi - foglie simili all’erpillo - fiore simile al prassio (marrubio)».

[cit. Mattheus Sylvaticus, Opus Pandectarum Medicinae, Venezia 1523, c. 170, Clinopodium]



Immagine

Immagine

Clinopodium vulgare L. - Clinopodio dei boschi

Pianta
Image: Ms London, British Library, Egerton 747, fol. 10v.

Informazioni Generali

Orari Giardino della Minerva.
Da Martedì a Domenica: 09,30 - 20,00 | Lunedì: chiuso.